Comune di Vernole

Situato a sud del capoluogo provinciale, il comune include un tratto della costa adriatica della penisola salentina. Nel territorio comunale ricadono la cinquecentesca cittadella fortificata di Acaya e la Riserva naturale statale Le Cesine gestita dal WWF. Fa parte dell’Unione dei comuni Terre di Acaya e Roca. Vernole è situata nel versante orientale della penisola salentina, a 12 km dal capoluogo provinciale in direzione sud-est, la popolazione è di 7.404 abitanti. Il territorio comunale ricade nella Valle della Cupa, una porzione di pianura, intorno al capoluogo leccese, caratterizzata da una grande depressione carsica.

Comprende le frazioni di Acaya, Acquarica di Lecce, Pisignano, Strudà, Vanze e parte delle marine di San Cataldo e Torre Specchia. Fa parte del comune di Vernole la Riserva naturale statale Le Cesine, una riserva statale naturalistica situata a ridosso della costa adriatica. La riserva rappresenta una delle ultime zone paludose che in passato si estendevano da Otranto a Brindisi. Nell’oasi vi sono gli stagni Salapi e Pantano Grande, alimentati dalle piogge, che sono separati dal mare da un cordone di dune sabbiose. Particolarmente interessante è il paesaggio agricolo del quale fanno parte veri e propri monumenti come i “Pagliari”, abitazioni interamente in pietra a secco utilizzate fino a qualche decennio fa come casa di campagna. Numerose sono le Masserie, molte delle quali oggi abbandonate, altre invece ristrutturate e adibite a strutture ricettive. I frantoi ipogei e semi-ipogei sono presenti in gran numero. Veri e propri monumenti anche se non in senso architettonico sono gli alberi di olivo, alcuni ritenuti addirittura bimillenari.